martedì 13 aprile 2010

Tata Asdrubala - La posta di Moccia

Pronto Intervento Tata

Tata Asdrubala risolve i tuoi problemi di genitore incapace



Cari amici,
Come già spiegato in precedenza, nel mio passare da una casa all'altra per accorrere in aiuto delle famiglie che soffrono per un bambino educato male, mi capita di dover analizzare le loro letture per comprendere il livello culturale delle persone che mi trovo davanti. Presso una famiglia milanese ho trovato il numero dell'11 gennaio scorso di Di Più, ed ho scoperto con sgomento che Federico Moccia cura una rubrica di posta dedicata agli adolescenti. All'ingenuità dei ragazzi si associa la furbizia dell'immortale autore di Tre Metri Sopra Il Cielo ed il risultato è a dir poco devastante. Mi permetto così di aggiungere alla lettera originale, ed alla relativa risposta dello scrittore peggio vestito del Paese, anche la mia personalissima visione della questione.


Lettera - Ho tredici anni e mi sono innamorata di un ragazzo che mi ignora completamente. Si chiama Marco e gioca a calcio. Con una mia amica un giorno sono andata a vedere i suoi allenamenti e l'ho conosciuto. Abbiamo iniziato a scriverci e gli ho rivelato quel che provo per lui. Lui però non ha detto niente e ha cambiato discorso. Allora una mia amica gli ha chiesto come mai non si fidanza con le ragazze che sono innamorate di lui e lui le ha risposto che non ne ha voglia. Che cosa mi consigli di fare? Innamorata96
Moccia - Di aspettare senza insistere troppo. Forse ora è semplicemente concentrato su altro. Mi sembra che sia stato chiaro e quello che dice, fino a prova contraria, è vero. Bisogna rispettarlo. Tu cerca di stargli vicino in modo buffo e carino e vediamo che cosa succede. In fondo con te parla e non ti ignora quando parli d'altro. Quindi un pò simpatica ti trova, no?
Tata - E' gay, non gli cagare il cazzo. Se lui è felice solo quando fa la doccia coi compagni di squadra hai voglia te a fare la buffa e a rompere le palle durante gli allenamenti.


Lettera - Ti scrivo perchè ho un piccolo grande problema e spero nel tuo aiuto. Ho quattordici anni e sono innamorato della mia migliore amica. Sono uno scout e lei anche e al nostro ultimo campo estivo non ce l'ho fatta e mi sono dichiarato. Non sapevo che cosa fare. Le ho scritto e dedicato anche una canzone che piace a tutti, si intitola Vorrei Poterti Amare. Lei ha due anni meno di me e ha appena iniziato il liceo. Mi ha detto che ha bisogno di tempo, non riesce a vadaermi come suo ragazzo, dice che sono troppo serio, nel senso che non sono un tipo superficiale. Desidero sentirla e parlarle ma non vorrei annoiarla troppo. Aiutami. Giacomo.
Moccia - Non la annoi. Sono sicuro che, attento e gentile come sei, non sarai mai invadente. Hai avuto un pensiero bellissimo per lei. Ma devi rispettare quello che dice. Non smettere però di sentirla. Chiamala, scrivile, invitala a un concerto o regalale un libro. Insomma mantieni il contatto. Così lei avrà modo di apprezzarti anche in un modo diverso. E magari chissà...
Tata - Giacomino, risparmia i soldi. Una ragazzina di 12 anni non si mette con uno che è una palla d'uomo già a 14 e che oltretutto le ha fatto fare grandi figure di merda dedicandole canzoni che piacciono a tutti. Controlla se Irene Pivetti è ancora libera e buttati.

(13/04/2010)

8 commenti:

Superfly ha detto...

Aaaah ah ah

Verissssssimo! E' aberrante che in Italia un tipo come Moccia possa curare le rubriche di diversi quotidiani.

Ho appreso con sgomento il fatto che ora scriva anche i testi dei baci Perugina. L'ultima volta li avevo acquistati per mia moglie, poi leggo un giornale dentro il bar e apprendo la terrificante notizia. Mi sono immaginato la scena della moglie che felice scarta un cioccolatino e legge: "Abbiamo sempre un gran bel rapporto d'amore, fatto di poche parole e grandi silenzi, di quelli che parlano però, che ti fanno capire che ti hanno capito insomma" e esclama: "Ma che cacchio significa??"

Ho buttato i cioccolatini, pur avendoli pagati nel cestino del bar!

Pure quelli m'hanno rovinato su sto Paese, 'rtacci.

Zio Scriba ha detto...

Grande Tata, sei un mito!
Quanto alle frasi dei cioccolatini, credo andrebbero commissionate a persone un po' più originali e coraggiose. Io per esempio ci scriverei un bel: "Vaffanculo". Ci pensi le ghignate? Sì, se non becchi il pezzo di merda permaloso che denuncia te e la Perugina... :D

Marisa ha detto...

Tata, sei irresistibile...

Saamaya ha detto...

Confessa: sei abbonato a DI PIU'!

:-P

(PS, la Pivetti, pare sia ancora da consolare)

Michael Grimaldi ha detto...

No, girano troppe riviste in ospedale...

Jem ha detto...

Ahahahah che ridere!!!
Moccia è ridicolo, cmq...

Luca and Sabrina ha detto...

Anche solo a vedere la foto di Moccia mi sono venuti i conati di vomito! Hanno il coraggio di chiamarlo scrittore, di pubblicare i suoi libri e di fargli curare anche una rubrica per adolescenti? Meglio che non mi esprima!
Baci da Sabrina&Luca

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

secondo me le lettere sono fittizie e se le inventa lo stesso moccia.
solo dalla sua fantasia malata può uscire un 14enne scout romanticone cagacazzo così

le tue risposte comunque sono decisamente + azzeccate!