martedì 23 febbraio 2010

Operai di Termini Imerese: basta!


Cari telespettatori, affascinanti telespettatrici,
occupo questo spazio comunista, che è l'unico modo per poter comunicare col mondo esterno, (visto che tutti i telegiornali, giornali, siti internet e blog sono nelle mani dei bolscevichi antibananiani), per poter esprimere finalmente la mia opinione sui problemi del lavoro.
Mi consenta di dire chiaramente: ma cosa cribbio vogliono questi operai di Termini Imerese? Grazie alla magnanimità della famiglia Agnelli hanno avuto un lavoro per anni, oltretutto retribuito, e sempre grazie a loro godranno, o già godono, di una cassa integrazione da nababbi. E invece eccoli lì a spargere veleno anche a Sanremo, dove per colpa loro rischiavo di perdere l'esibizione del mio cantante preferito, Emanuele Filiberto di Savoia!
E' vero che perdendo il lavoro non potranno più pagare il mutuo, non potranno più pagare le spese del dentista dei figli, ma siamo stati forse noi a pregarli di comprare una casa? Siamo stati forse noi ad obbligarli a sposarsi e a riprodursi, per mettere al mondo oltretutto bambini dai denti storti?
Quella che io voglio donare è una lezione di ottimismo, perchè non bisogna spargere voci nefaste che poi fanno precipitare le borse, anche se la crisi è passata e la nostra economia va più forte di quella cinese.
Per questo io dico: cari operai, vi parla un Sultano operaio che può essere il vostro fratello maggiore, quindi ascoltatemi con fiducia. Che ve ne frega se lo stabilimento di Termini Imerese chiude? Considerate che avrete molto più tempo a disposizione per fare le cose che davvero vi piacciono: potrete finalmente coltivare i vostri hobby, guardare più televisione, esercitare più spesso il vostro diritto di televoto, acquistare i prodotti di Mediashopping.
Se da domani io non fossi più il Sultano di Banania, questa simpatica cleptocrazia mediterranea, e mi trovassi improvvisamente disoccupato, ne approfitterei per stare più tempo con le mie nipotine, per girare un po' di mondo, per godermi le mie ville sparse nei tre continenti (credo siano tre, non lo so, ho abolito la geografia, mi girava così).
Cari operai, perchè non fate anche voi la stessa cosa e non la smettete di rompere le palle?

Umanamente vostro
Papi Silvio I, Sultano di Banania per grazia di Dio e del Profeta Chan-Ci-Min.

10 commenti:

Zio Scriba ha detto...

La cosa agghiacciante è che, malgrado il tuo sia un geniale pezzo ironico e grottesco-demenziale, lo si potrebbe tranquillissimamente scambiare per una vera dichiarazione del nano figlio di putnana! Chi non lo ricorda uscire trionfante da una gioielleria, dove aveva acquistato un costosissimo regalo per una qualche troya, e avere il coraggio di dire “Seguite il mio esempio, così si aiuta l’Economia”?

cristiana ha detto...

E le escort le hai dimenticate?Un bel passatempo anche quello per i maschietti,così le mogli se li tolgono un po' dalle scatole e possono organizzare eleganti e gossip-tea!
Cristiana

nouvelles couleurs - vienna atelier ha detto...

all'inizio mi é venuto male pensando che eri andato fuori di testa, poi ho letto la firma per fortuna..

bel post!

un saluto da vienna

Marisa ha detto...

(sei troppo forte!!)
"Cari telespettatori, affascinanti telespettatrici,occupo questo spazio comunista, che è l'unico modo per poter comunicare col mondo esterno".
C'è qualcosa che non torna...
Ma, i comunisti non si chiamavano "compagni" tra di loro?
Ecchecos'è questo nuovo appellativo di "telespettatore" affibiato al comunismo?
Sono sdegnata e offesa, propongo di cancellare la parola comunismo dal vocabolario nazional-popolare della lingua italomediasettina!!!!! :o)

Saamaya ha detto...

Non illudiamoci che scorrano pensieri tanto diversi nella testa del sultano.
Nè che noi, siamo meno BANANE col bollino blu e cravatta verde.

Ciao, genietto!!

sempre ammirata.

Tereza ha detto...

sto ancora qui a chiedermi se la presenza degli operai a Sanremo non sia stata una trovata sbeffeggiante nei loro confronti...diciamo che mi rispondo pure (ed è sì)

Veronica ha detto...

..il tuo pezzo mi ha fatto sorridere.. poi ridere.. poi mi e' venuta voglia di piangere.. piu' o meno quando ho ricordato che quell'essere esiste davvero...

marina ha detto...

cleptocrazia è una vera chicca
grazie, marina

marina ha detto...

arieccome:
vista la satira di Albanese ieri sera da Fazio? con i disoccupati che sfilavano?
GENIALE, CRUDELE E VERA
marina

elle ha detto...

Bello postp, infatti come sono francese la sola cosa chi mi spiace e che non posso raccogliere tutte le sfumature, pero sono d'accordo con te.