venerdì 5 marzo 2010

Ma che, davvero davvero?


Può anche darsi che troveranno il modo per sistemare tutto, che tanto le regole, le leggi, le scadenze, i termini, sono inutile burocrazia.

Può anche darsi che scopriranno che quelli che hanno fatto tutto nei termini di legge sono loro in errore e dovranno essere esclusi.

Può darsi anche che mangiare un panino o trafficare sui nomi con scolorina e penna Replay sia una motivazione sufficiente a giustificare il ritardo.

Ma voi, popolo della Destra, voi che vedete in Silvio il Salvatore della patria, voi che credete in un'Italia più giusta senza giustizia e più amorevole senza amore per le minoranze, voi che siete felici di non pagare le tasse perchè tanto servono solo a finanziare gli appalti per le ricostruzioni, voi che volete un paese moderno ed efficiente, voi che avete la soluzione per tutto e che consiste nel delegare tutto all'Uomo Forte col toupet, voi... davvero votereste per gente che non è capace neanche di raccogliere qualche firma e di presentarle in tempo in un ufficio? Davvero pensate che la vostra vita, il vostro futuro, sarebbe serena nelle mani di costoro?

Liberi di fare come volete, ma non dite che non ve l'avevamo detto.


(5/3/2010)

2 commenti:

Daniela ha detto...

davvero davvero?? Attento, elettore, che nella cabina elettorale si vota con la matita...

Anonimo esperantista ha detto...

Vorrei che tutti gli esclusi per motivi simili in precedenti elezioni amministrative e regionali e che sono tornati a casa con la coda tra le gambe, non avendo potuto farsi la leggina salvapoltrona-salvaculo, si armino di forconi e vadano a infilzare per le palle questi emeriti stronzi.

ChQuanti tsunami di mmerda dobbiamo ancora aspettarci?!