lunedì 22 marzo 2010

Bordelli tra i fornelli


Stranamente capita spesso che ogni volta che una bella donna conquisti una poltrona di rilievo nel governo Berlusconi abbia come primo pensiero quello di occuparsi di prostituzione. Successe a suo tempo per la signorina Carfagna, capita di nuovo con la signora Daniela Garnero un-tempo-coniugata-Santanchè. Il neo-sottosegretario ha proposto di eliminare la prostituzione dalle strade. Colpendo duramente il racket che gestisce il traffico dei corpi femminili? vi chiederete. No, spostandola al ristorante. Tutte le reazioni sono racchiuse nel link proposto, compreso quella di Alessandra Mussolini ("la Santanchè si limiti a scaldare la poltrona che ha gentilmente quanto misteriosamente ottenuto").

La signora un-tempo-coniugata-Santanchè, in quanto socia del Billionaire, sa bene quanto possa essere confortevole un locale, specie se paragonato alla fredda strada.
Io mi chiedo solo, qualora un'idea tanto innovativa e decorosa dovesse tramutarsi in realtà, quali potrebbero essere i locali adibiti a simili consumazioni.

Potrebbe così capitare di imbattersi, ad esempio, a Venezia in Ramona Pollo E Mona, a Roma in Da Alvaro Er Mignottaro, a Napoli in Da Nunziatella 'Na Pizza e 'Na Chiavatella, a Palermo in Da Santuzza La Minchia Ti Sollazza, a Milano in Da Giuanin Risotto e Pompin; in Sardegna, con molta più classe, farebbero furore i privè del Puttanaire.

Anche i menù, naturalmente, dovrebbero essere in tema. Gli spaghetti alla Puttanesca sarebbero troppo scontati e banali, meglio Spaghetti Vongole E Zoccole. E come ammazzacaffè difficilmente si andrebbe oltre la Grappa Bocchino.
Mi chiedo altresì se una donna di classe come la signora Daniela possa tollerare l'idea di associare il proprio cognome ad una legge che regoli il mercimonio più odioso del mondo. Diventerebbe una Merlin all'incontrario, proprio lei che ha un cognome di battaglia che inizia per Santa. Proprio lei che voleva introdurre la porno tax. Proprio lei che, serissima, il 9 aprile di due anni fa, alle 15 e 14, disse: "Berlusconi è ossessionato da me. Tanto non gliela do...".
Se intendeva una legge sulla prostituzione, forse adesso gliela da'.
(22/3/2010)

5 commenti:

magocamillo ha detto...

Da buona tenutaria, cerca di allargare i suoi affari..

Marisa ha detto...

Dai, che bello così lo spettacolo è assicurato assieme alle lasagne...

p.s.
giudicavo bruttina la santa ma il profilo è mostruoso.
Basta, non la sposo più!!!!!

Mimmo Guarino ha detto...

Dio! Quant'è brutta la Santanché di profilo ...

Mimmo Guarino ha detto...

Dio ! Nei profilo della Santanché intravedo i tratti del Duce...

cristiana ha detto...

Quanto sono ridicoli,pensare che ci "guidano" mi fa rivoltare lo stomaco.
Cristiana