martedì 6 gennaio 2009

Sodoma e Gomorra secondo Cannavaro l'Illuminato


"Gomorra", il film capolavoro di Matteo Garrone tratto dal libro di Roberto Saviano, prosegue la sua corsa verso l'Oscar a passo spedito e più di un esperto ha azzardato pronostici favorevoli. Proprio oggi il grande Martin Scorsese ha espresso parole entusiastiche verso il film sulle pagine del New York Times: "Ammiro la brutalità di questa pellicola e la devozione di Matteo Garrone e di tutto il cast nella ricerca di una terribile verità". Insomma tutto il mondo sta riconoscendo che da un grande libro è stato eccezionalmente tratto un grande film.

Ma i maître à penser nostrani sono spesso controcorrente. In un paese in cui si amplificano i pareri, sugli argomenti più disparati, non di scienziati o intellettuali ma di sciampiste o grandefratellisti, ogni tanti è piacevole ascoltare le parole di pensatori veri. Uno di questi è senz'altro il campione del mondo Fabio Cannavaro, svelto di piede e di cervello, che ha dispensato le sue perle di saggezza a Chi, la bibbia dello stato dell'arte della cultura contemporanea.

"Per il cinema italiano spero che Gomorra vinca l'Oscar. Ma non penso che gioverà all'immagine dell'Italia nel mondo. Abbiamo già tante etichette negative". L'intellettuale Cannavaro sostiene quindi, come i più elevati cerebrodotati, che l'immagine dell'Italia può essere sporcata da chi racconta la camorra, piuttosto che da chi la sostiene, la protegge politicamente, la difende. La memoria non può non andare al dopoguerra, quando l'allora giovane Andreotti (guarda caso poi inquisito per mafia e successivamente prescritto, non assolto) mise i bastoni tra le ruote a Ladri Di Biciclette, reo di mostrare al mondo "gli stracci e i cessi del paese".

E proprio come un Andreotti dei tempi d'oro l'agile Cannavaro è passato in sciolto contropiede da Gomorra a Sodoma, giusto per non farsi mancare niente. Essendo un grande esperto di politica internazionale, nel commentare l'opera di Zapatero ha affermato che "la Spagna sta bene, ha investito nel rinnovamento delle grandi città". Ed a chi gli chiedeva lumi sui matrimoni gay, il testimonial di una delle mutande più gay oriented del prêt-à-porter contemporaneo ha replicato: "Mmmh, su quello, forse, sono più italiano...", entrando nel vasto gruppo dei calciatori più aperti mentalmente.

Tirando le somme, per l'illustre italiano Cannavaro essere italiani significa: nascondere le vergogne di casa e temere che importanti film italiani vadano all'estero se raccontano storie scomode, invidiare il successo di politiche estere ma nello stesso tempo non condividerne le aperture sociali che tanto hanno contribuito al suddetto successo. Insomma essere andreottiano.

Lasciatelo esternare, è proprio un italiano vero!

8 commenti:

Anna ha detto...

Io penso che Cannavaro non sappia neanche chi è Andreotti.
Ma lui non era uno di quelli inquisiti per le partite truccate? Boh, forse mi sbaglio. Secondo me è perfettamente in linea con le idee berlusconiane: mostrare un'Italia felice, essere amico di tutti e non dispiacere la Benny.

Ben tornato,amico mio, era ora!

Pietro ha detto...

salvo rare eccezioni, è proprio vero, che per essere un bravo calciatore , non puoi perdere tempo a studiare...

donnigio ha detto...

Bisogna poi vedere se sia stato davvero Cannavaro a dire quelle quattro cazzate ad incastro. Insomma, stiamo parlando di "CHI"... Probabile che la "redazione" l'abbia contattato via sms e gli abbia chiesto l'autorizzazione a scrivere 4 baggianate "politicamente corrette" in cambio di un bel po' di pecunia!!! ;-)

Anonymous ha detto...

Ve rode che il grande Canna no sta dalla parte dei froci e?

cristiana ha detto...

Vedo che sei tornato in attività,mio bel giovine!
Quando ricevo la sfilza di commenti,mi rallegro come se mi facessero un bel dono.
Cristiana

Però Cannavaro è belloccio e ha un sacco di danè;non può avere anche l'intelligenza se pensi a tutte le pallonate che avrà preso sulla CABEZA!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

O forse un pirla reale.

Michael c'è bisogno di te e dei tuoi lettori da me per favore per un appello importante.

Grazie di cuore.
Daniele

Tereza ha detto...

ha ragione Cristiana:
chissà quante pallonate int'a capa avrà preso!
...e se fosse così di suo?!?
aiutooooooooooooooooooooooo
baci
Tez

superior ha detto...

It seems my language skills need to be strengthened, because I totally can not read your information, but I think this is a good BLOG
jordan shoes